Rubata ampolla con il sangue di Wojtila a L’Aquila ma avanza la pista esoterica Reviewed by Momizat on . Oltre cinquanta carabinieri stanno setacciando passo passo la zona intorno alla piccola chiesa di San Pietro della Ienca (L'Aquila), sotto il Gran Sasso, alla r Oltre cinquanta carabinieri stanno setacciando passo passo la zona intorno alla piccola chiesa di San Pietro della Ienca (L'Aquila), sotto il Gran Sasso, alla r Rating: 0
You Are Here: Home » EsoinformAzione » Rubata ampolla con il sangue di Wojtila a L’Aquila ma avanza la pista esoterica

Rubata ampolla con il sangue di Wojtila a L’Aquila ma avanza la pista esoterica

Oltre cinquanta carabinieri stanno setacciando passo passo la zona intorno alla piccola chiesa di San Pietro della Ienca (L’Aquila), sotto il Gran Sasso, alla ricerca della reliquia con il sangue di Giovanni Paolo II, rubata insieme ad una croce. La battuta si avvale di cani cerca persone. Le indagini dei militari guidati dal comandante provinciale, Savino Guarino, avrebbero evidenziato la possibilità che i ladri si siano disfatti dell’oggetto sacro.

La zona montana dove si trova il piccolo santuario era molto cara al papa polacco che era solito raggiungere spesso il Gran Sasso per passeggiare, stare in meditazione e anche sciare. Sul furto arriva la condanna del presidente dell’Associazione culturale San Pietro della Ienca, Pasquale Corriere, promotore delle iniziative di rilancio turistico del Gran Sasso incentrato sulla figura di Wojtyla. Corriere ha ribadito che sono «tre sole al mondo le reliquie con il sangue di Wojtyla». Sul furto è stata aperta un’inchiesta dalla Procura dell’Aquila.

Un’altra ipotesi inquetante è stata presa in considerazione: la pista satanica. lo denuncia il comitato di volontariato Osservatorio Antiplagio. Il giorno del furto, infatti, coincide nel calendario satanico con l’inizio del dominio del demone Volac, evocato dal 25 al 29 gennaio, periodo nel quale rientrano anche il ricordo sacrilego e il risvolto satanico dell’olocausto nazista nella Giornata della memoria, per preparare la Candelora, una festa satanica che si celebra durante la notte tra il primo ed il 2 febbraio. In questa fase dell’anno il sangue e la croce sono considerati oggetti perfetti per una profanazione per la religione cattolica.

Ecco un piccolo vademecum per sapere e riconoscere in tempo una setta satanica
Le altre reliquie di Papa Giovanni Paolo II

Print Friendly

About The Author

Number of Entries : 15

Lascia un Commento

The Facebook App ID should be included. Maybe you need to register a Facebook app for your blog.

*

*

Associazione Culturale "Cloudix Enterprise" C.F. 06213180828, Sede Legale: Via Marchese Ugo, 74 Palermo 90100, Email: associazione.cloudix@gmail.com © 2012 - 2014 Francesco Quartararo, InformAzione all right reserved.

Scroll to top